PHD

Print Friendly

PHD (PLANTABELLA HEALTH DIVISION)  LE PIANTE PER VIVERE E LAVORARE MEGLIO.

Il verde non solo come arredo, ma come benessere per chi lavora in un ambiente chiuso per molte ore e per i vostri ospiti. L’inserimento di verde negli ambienti lavorativi non solo migliorerà l’estetica della vostra azienda e dei vostri spazi , ma contribuirà al benessere percepito dai vostri clienti e dai vostri collaboratori. Recenti studi dell’Unione Europea hanno dimostrato che la presenza di piante negli ambienti di lavoro migliora ulteriormente la produttività, riduce i disturbi fisici e le situazioni di stress e rende l’ambiente più sano e salubre.

Plantabella Health Division (PHD) in collaborazione con il CNR IBIMET CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e IBIMET (Istituto di Biometereologia) sezione di Bologna ha dato vita al primo studio scentifico in ITALIA sul beneficio delle piante in ambienti indoor.

 

I REPORT FINALE SARA’ PRESENTATO ENTRO DICEMBRE 2012.Plantabella vuole con questo studio avallato dal CNR-IBIMET promuovere nei luoghi di lavoro ed in generale tutti gli ambienti indoor l’utilizzo delle piante per migliorare la qualità dell’aria e la salute dei lavoratori e utilizzatori di tali spazi. Vernici e colle dei mobili, detersivi, fumo di sigaretta, inchiostro delle stampanti e materiali edili sono solo alcune delle fonti che, rilasciando fattori tossici, avvelenano l’aria che respiriamo. L’inalazione di queste sostanze può comportare problemi alla salute noti come “sindrome dell’edificio malato” o Sick Building Syndrome (SBS), provocando allergie, cefalee, affaticamento e fastidi alle vie respiratorie. Questo processo (“fitorisanamento”) è reso possibile grazie a un piccolo moto di convezione nell’aria presente intorno alla pianta: tale fenomeno facilita il movimento e la rimozione delle sostanze tossiche da parte delle piante stesse, sia assorbendole attraverso gli stomi presenti sulle foglie, sia spostandole verso la parte di terreno più a contatto con le radici delle piante (rizosfera) dove i microbi del terreno provvedono a demolirle e a trasformarle in composti utili al loro nutrimento e a quello delle piante.

 
?>